fammi dimenticare

se sei capace,
dammelo tu un paradiso
di cartapesta

fatto di braccia forti
e pelle calda,
di carezze e vino

stupiscimi prima che sia tardi
torna da quel silenzio nelle vene

fammi dimenticare
che siamo tutti assassini
sotto questo cielo,

che tutti tradiscono l’amore
e nessuno
vedrà il paradiso

46 note


"Concetto Spaziale - Attese" (1968) - Lucio Fontana

"Concetto Spaziale - Attese" (1968) - Lucio Fontana

(Fonte: halogenic)

5.910 note

non m’interessa restituire il male ricevuto.
ci penserà la vita a restituirlo,
perché sa farlo meglio di me

66 note

Io voglio andare con l’uomo che amo.
Non voglio sapere quanto costa.
Non voglio sapere se faccio bene o faccio male.
Nemmeno che mi ama.
Voglio soltanto quello che amo
B. Brecht

94 note

ci sono giorni che non puoi addomesticare, non puoi raccontarti balle.
ci sono giorni in cui la poesia non salva, devi accettare che ti sei sbagliata.
puoi solo sopravvivere a te stessa

70 note

Un uomo è ciò che nasconde.
André Malraux

117 note

qualunque genere di religione..

qualunque genere di religione..

119 note

Io non credo in quei poeti dalle cui menti, si dice, i versi prorompono già compiuti, come dee corazzate.
Io so quanta vita interiore e quanto sangue rosso vivo ogni singolo verso deve aver bevuto, prima di poter alzarsi in piedi
e camminare da solo.
Hermann Hesse

65 note

settembre

la malinconia mi abita
da sempre

la nostalgia
ancora mi sorprende,
quella delle cose che non sono state
e potevano essere

provo, sbaglio, piango
a volte rido
tanto i conti non tornano mai

del domani non posso sapere,
ho solo bisogno di crederci

raccontami qualche bugia
e portami al mare

100 note

Lei è capace di portare la colazione a letto profumando di dentifricio e di ottimismo?
Lei è capace di amare?
Mi scusi, che domanda stupida, tutte le donne sono capaci di amare e quelle che non lo sono amano se stesse attraverso gli altri.
Non badi a quello che dico, l’alcol segue il suo corso e tra poco le chiederò di sposarmi:
come sempre.
Quando sono molto solo o quando bevo troppo, divento appiccicoso, vulnerabile, piagnucoloso e totalmente idiota.
È il momento buono per lei, glielo dico subito, di svignarsela con una scusa qualsiasi, di infilarsi in macchina con un sospiro di sollievo..
[..]
La vicinanza alla morte ci rende più accorti o quanto meno più prudenti.

In culo al mondo
António Lobo Antunes

62 note