La vita è teatro,
ma non sono ammesse le prove
Anton Čechov
il giardino dei ciliegi

116 note

C’è una Bibbia su quello scaffale laggiù.
Ma la tengo vicina a Voltaire: veleno ed antidoto.
Bertrand Russel

23 note

come un bisogno

la poesia è ovunque,

sa graffiare le ossa
fino al dolore nascosto,
quello che fingi di non
sentire

è una sfida
che aggiunge vita
alla vita

è una dimensione
che sfida la morte,
come un bisogno scritto sulla pelle

è illusione
è visione
è fottuto istinto di sopravvivenza

leggimi i sogni impauriti
prendimi la mano,
e salvami

47 note

I legami più profondi non sono fatti né di corde, né di nodi, eppure nessuno
li scioglie
Lao Tze

79 note

Eppure, amore,
attraverso le lacrime,
sapevo che infine sarei rimasto
nudo sulla riva delle risate.

Ma non ci sarà più tempo per piangere.

È finita
l’ora della cenere per il mio cuore.

Fa freddo senza di te,
ma si vive.

Roque Dalton

79 note

La vita è un progresso, e non una stazione.
Fai sempre quello che hai paura di fare.
Ralph Waldo Emerson

73 note

marvasia:

Xi Pan (China), Floating nude 

marvasia:

Xi Pan (China), Floating nude 

75 note

Il futuro nasce ogni volta
che sorridi

113 note

Se qualcuno mi chiedesse che cosa mi rende davvero felice, io risponderei:
i numeri.
La neve, il ghiaccio e i numeri.
E sai perché?

Perché il sistema numerico è come la vita umana.
Per cominciare ci sono i numeri naturali.
Sono quelli interi e positivi.
I numeri del bambino.
Ma la coscienza umana si espande.
Il bambino scopre il desiderio, e sai qual è l’espressione matematica del desiderio?

Sono i numeri negativi.
Quelli con cui si dà forma all’impressione che manchi qualcosa.
Ma la coscienza si espande ancora, e cresce, e il bambino scopre gli spazi intermedi.
Fra le pietre, fra le parti di muschio sulle pietre, fra le persone.
E fra i numeri.
Sai questo a cosa porta?
Alle frazioni.
I numeri interi più le frazioni danno i numeri razionali.
Ma la coscienza non si ferma lì.
Vuole superare la ragione.
Aggiunge un’operazione assurda come la radice quadrata.
E ottiene i numeri irrazionali.

È una sorta di follia.
Perché i numeri irrazionali sono infiniti. Non possono essere scritti.
Spingono la coscienza nell’infinito.

Peter Hoeg
Il senso di Smilla per la neve

57 note